Quadando Carpineti

Quadando Carpineti QC2022

COMUNICATO STAMPA CHIUSURA EVENTO
QUADANDO CARPINETI 18ª EDIZIONE – CARPINETI (RE) 2 OTTOBRE 2022

NUOVO RECORD DI ISCRITTI PER IL QC 2O22 E TANTI ELOGI, SIA PER L’ORGANIZZAZIONE, CHE PER IL BEL PERCORSO

Ben 164 equipaggi al via, con 30 passeggeri, 21 equipaggi dello Staff QC con alcuni passeggeri, tantissimi volontari: sulle strade, nei punti difficili dei 77,8 km del percorso, in assistenza medica CRI Carpineti-Casina, al ristoro di Valestra by Forno Dallari e al pranzo finale. 231 i pranzi serviti nel salone attrezzato del Parco Matilde a cura del magnifico Staff “Tana del Capitano” CRI Casina; 2 i punti rifornimento benzina (Carpineti e Valestra). Dislocati sul giro, 16 punti GPS distribuiti (uno ogni 5 km. max) per l’atterraggio dei mezzi di soccorso, che uniti ai circa 100 cartelli di pericolo, 400 frecce segnaletiche ad alta visibilità e alcuni km. di fettuccia hanno completato l’opera. In area iscrizioni è filato tutto per il meglio, grazie al super lavoro di Elena, Dona, Emma e Martina.
Questi in sintesi i numeri del QC 2022, il raduno quad che si è svolto domenica 2 ottobre sull’Appennino Reggiano, in quel di Carpineti.

PARTIAMO SUBITO DAI RINGRAZIAMENTI: oltre i ns. Sponsor ufficiali sul sito QC, un grazie speciale a Egimotors Polaris Italia per l’anteprima assoluta a un raduno quad nazionale del “mostro” RZR PRO-R 2.000 cc da 225 cv. e a Duilio Lonardi per averlo testato in off-road sui nostri sentieri; grazie a Gianluca Fattori della ditta FATT sas di Carpineti e Giancarlo Zuliani della Autocarrozzeria San Cristoforo di RE per la sponsorizzazione sulle T-shirt griffate QC; a Imago et Inventum per la stampa; a ABMLAB Agenzia Fotografica Sportiva per le belle foto sul percorso; a tutti i volontari della CRI Carpineti e Casina per lo splendido lavoro svolto; a Tana del Capitano (CRI Casina) per il gustoso pranzo finale; allo Staff del Forno Dallari di Valestra per il goloso ristoro a metà percorso; a tutti i nostri fornitori; al responsabile sicurezza e antincendio e ns Pres. Simone Guidetti (Simmi); al nostro Pisly per la comunicazione e foto; al nostro Vice “Blito” per gli originali sette premi “home made” QC; a Matteo Ganapini per il report foto e video alla partenza (in produzione); a Francesco Baldassarri di Moto4 per i promo evento; ai contadini che ci hanno aiutato nella sistemazione carraie. Grazie per la fattiva collaborazione e dialogo a: UISP RE, Comune di Carpineti in toto, ed in particolare nelle persone di Alex Lambruschi, Simone Merzi, Marco Pennati e Chiara Poletti. Onorati della telefonata di lunedì sera 3 ottobre al nostro Pres. da parte del Vicesindaco di Carpineti Mirco Costetti, dove ha gratificato il lavoro fatto dai nosti volontari, piloti e associati. Grazie agli Enti preposti: Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano, Ente del Bacino ex Genio Civile, Corpo Forestale dello Stato, Polizia Municipale; grazie a tutti i proprietari (per l’autorizzazione temporanea al transito dei tratti e zone private). Grazie anche a tutti quelli che ci siamo dimenticati… che saranno tanti.

IL PERCORSO: Dalla partenza i primi 5 km (1º servizio foto) non erano da prendere alla leggera, poi una volta scollinati a 800 mt. slm, siamo scesi fin quasi sul greto del fiume Secchia (2º servizio foto), da qui zone boscate e tratti tecnici fin quasi ai piedi del Castello di Carpineti. Con circa 30 km di fuoristrada nelle braccia, inizia un piccolo calo di energie e allora arriva puntuale la sosta, con rifornimento benzina e ristoro in quel di Valestra. Rinvigoriti con “gnoc frétt”, salumi DOC e torte caserecce, via di nuovo per il pezzo tecnico sul Monte Valestra: 5 km “che ti fanno digerire”, poi giù ancora dentro al nostro must: 10 km nella zona più boscata e fitta di tutto il giro (tra Pianzano, Romagnano e Valmezzana). Arrivati sulla pista battuta, attorno ad una ex cava, (bellissimo tratto, grazie agli ok da parte di privati), i “trattorini” sono transitati fino al confine comunale con Baiso, per poi risalire sopra Onfiano… (piccolo guado con 3º servizio foto) e gasss per arrampicarsi verso il Monte Uccellara a poca distanza dal Santuario di Mandra. Di nuovo discese verso Poiago e un trasferimento su asfalto (meno di un km) inserito negli ultimi giorni pre-raduno a causa di una frana. Ultimi 15 km nella zona di Pantano e come un fulmine, il cartello “Fine Raduno” appare dopo circa 78 km di off-road vero! Già finito??? La voglia di fare un’altro giro ci assale, ma il pranzo è lì che ci aspetta, con Risotto ai funghi, Arrosto di maiale, Patate al forno, torte caserecce e del buon Lambrusco. Tutti a tavola allora.

AL PRANZO FINALE SONO STATE CONSEGNATE LE TARGHE PREMIO RICORDO A:
– 1º Gruppo più numeroso: ALWAYS ON THE QUAD – Alto Vicentino;
– 2º Gruppo più numeroso: TEAM GRADELLA (Pesaro Urbino / Rimini);
– 3º Gruppo più numeroso: AVVOLTOI QUAD RACING – Langhirano – PR;
– Pilota Major: ANGELO PAPARINI (classe 1943) da Sesto S.Giovanni (MI);
– Pilota più giovane: LORENZO MAZZALOVO (classe 2000) da Valdobbiadene (TV);
– Lady in Quad: ALESSANDRA DOTTOLO (classe 1970) da Pero (MI);
– Pilota che arrivava da più lontano: PAOLO PAGLIARICCIO da Porto Sant’Elpidio (FM) 354 km.

Nessun ferito grave, solo un pilota assistito e stabilizzato dai volontari CRI sul posto per una distorsione. Alcuni mezzi recuperati per noie meccaniche e altri rimessi in funzione dalla ns assistenza meccanica sul percorso by Roberto Benza Domenichini.

PULIZIA PERCORSO POST EVENTO:
Lunedì sera 3 ottobre, sul tardi (passate poco più di 24 ore dalla chiusura raduno) grazie ai ragazzi/e e “meno ragazzi” dello staff QC, si erano già concluse le operazioni di pulizia degli 80 km del giro (tratti on e off-road, con la rimozione della segnaletica / cartelli evento, data, ora nei punti di intersezione con la viabilità ordinaria e con i sentieri più importanti / nastri spartitraffico / frecciatura / indicazioni varie, cartelli pericolo e tutto quanto posto in opera per lo svolgimento nella massima sicurezza). Cotti ma stracontenti di avercela messa tutta anche questa volta.
Alcuni interventi di pareggiamento e riapertura solchi taglia acqua in punti già dissestati prima del raduno verranno fatti entro fine anno. Infine un immenso grazie a tutti i volontari e ragazzi del QC che si sono resi disponibili per mettere in piedi questa complicata macchina organizzativa.
ARRIVEDERCI A TUTTI E DI NUOVO GRAZIE PER AVERCI DATO FIDUCIA!!!
Staff QC – The Power of a Passion.

Seguiteci anche sul profilo FB Quad Ando Carpineti